La famiglia Agostini

Vivere in montagna è davvero una scelta vantaggiosa ?

Se mettiamo sulla bilancia i pro e i contro, può apparire svantaggiosa (distanza dai servizi, mancanza di negozi nelle vicinanze, scuole sotto casa,) ma è invece molto vantaggiosa per la mente, la salute e il portafoglio. Naturalmente ci sono le due facce della medaglia, la montagna ha i suoi inconvenienti. Vivere in montagna è spesso paragonato a NOIA, mentre in città tutto sembra più emozionante e alla moda. Ma lo stress e la vita frenetica di tutti i giorni fa sì che tutto questo sembra essere superato e quello che per alcuni è noia, per altri è semplicemente relax. Al giorno d’oggi inoltre, Si può godere della semplicità della vita di montagna, ma con tutte le comodità di una vita moderna (connessione internet, cellulari, tv, parabole satellitari ecc.)”

Mi dite delle buone ragioni per vivere lontano dalla città ?

La montagna è una boccata di aria fresca! L’aria è più pulita, Si vive a contatto della natura e sembra di essere sempre in vacanza, immersi nello splendido scenario del paesaggio che ci circonda. Per chi ama gli animali, non ci sono barriere, li può tenere in tutta tranquillità e libertà. La gioia di aprire al mattino le finestre e sentire odore di terra, erba e resina, invece che quello dello smog, non ha prezzo! Il profumo della legna nel camino o nella stufa in inverno, iniziare la giornata facendo colazione sul prato, seguire il ritmo delle stagioni per mangiare, dormire, tenere relazioni sociali! Avere Prodotti bio, a portata di mano e la possibilità di coltivare il proprio orto. Imparare l’arte del riciclo e scoprirsi creativi. Lavorare il giusto per vivere sani e sereni. Avere amicizie reali e sincere che condividono il tuo stile di vita. I bambini posso giocare e muoversi liberamente senza incorrere nei pericoli della città. Certo, bisogna avere una buona capacità organizzativa e con la vita “social” degli adolescenti si possono avere dei problemini, ma è sufficiente un motorino e organizzare feste riservate alla compagnia per riequilibrare il tutto. I bambini di città non corrono nelle sere d’estate dietro alle lucciole o si rotolano nei campi di margherite! Temperature in estate molto più gradevoli e in inverno meno fredde, con molta meno umidità. Non si ha la necessità di essere sempre alla moda! Puoi vivere benissimo in tuta o con dei comodissimi jeans . E Il silenzio!? Basterebbe solo questo per far pendere la bilancia verso i pro del vivere green.

Ma ci saranno degli svantaggi ?

Certo, vivere in montagna non è per tutti! I servizi come scuole, ospedali, negozi, sono raggiungibili solo in auto, qui un auto è indispensabile. Devi avere doti organizzative per ottimizzare gli spostamenti e il tuo tempo. La spesa non la fai tutti i giorni..e se manca qualcosa, ne fai a meno! Devi avere molto spirito di adattamento e non temere la solitudine, anche se sull’argomento ci sarebbe da discutere molto. In effetti io credo che sia una condizione non tanto fisica, quanto mentale. Puoi sentirti solo anche in un condominio! Devi accettare le stagioni ed adeguarti ai cambiamenti. In montagna tutto cambia a velocità impressionante ed è facile dover rivedere i programmi. Devi imparare a cucinare, ed a utilizzare materie prime semplici. Infatti tutto costa più caro e l’arte del fai da te diventa indispensabile. I profumi della natura non sono tutti piacevoli! Specialmente in alcune stagioni dell’anno..e la vicinanza con i piccoli e grandi abitanti del bosco può essere affascinante ,ma nello stesso tempo creare dei problemi di..convivenza! Tutto richiede fatica fisica, ed è richiesta una buone dose di tolleranza verso le amministrazioni (si è considerati poco poiché dislocati in località isolate) ed è richiesta una grande capacità a far fronte ai tanti disservizi e disagi.

Rifareste la scelta di vivere quassù ?

SI, certamente. La famiglia Agostini vive qua da diverso tempo, la scelta di lasciare la grande città (Milano) risale ai primi anni ’70, ma oggi è tutto più facile. Gli spostamenti, le relazioni, gli acquisti ecc. Nostro figlio Mattia ha trenta anni, e vive qua da quando ne ha due. Ha trascorso l’infanzia e l’adolescenza in questi luoghi, ma questo non gli ha impedito di relazionarsi con il mondo esterno e di diventare maestro di sci alpino del collegio del Trentino (dove lavora tutt’ora). La casa è stata sistemata e solidificata con interventi antisismici e l’impianto fotovoltaico la rende più ecologica. E’ diventata la sede dell’ASSOCIAZIONE KALIPE’..A PASSO LENTO proprio per diffondere l’amore per questo luogo e per il vivere green in generale. La padrona di casa, Susanna, è Naturopata e si occupa di diffondere le discipline olistiche e bio-naturali da più di vent’anni. La scelta di condividere il nostro stile di vita con chi ama il contatto diretto con la natura e la semplicità delle piccole cose, ci ha spinto a sistemare due camere e ad aprire un B & B familiare. Le persone che vengono da noi non sono clienti, ma ospiti, ai quali cerchiamo di far trascorrere momenti di assoluto relax, in un clima decisamente informale e familiare.

X